Clicky

Condizioni di vendita - Vendere e comprare
  1. Fidesarte Italia S.r.l. ( in seguito Fidesarte ) agisce in qualità di mandataria, ai sensi e per gli effetti di cui all’Art. 1704 cod. civ., in nome e per conto del Venditore dei beni oggetto dell’asta. Per tale ragione Fidesarte non si assume nei confronti dell’Aggiudicatario o di qualunque altro partecipante all’asta alcuna responsabilità ulteriore rispetto a quella derivante dalla sua qualità di mandataria.
  2. Per concorrere alla vendita all’asta in sala è necessario munirsi dell’apposita paletta numerata, che viene consegnata dagli addetti della Fidesarte, in seguito alla compilazione del modulo di iscrizione e alla esibizione di un documento di identità e la conferma del luogo di residenza, domicilio o dimora. L’offerta per l’aggiudicazione in sala deve essere effettuata alzando la paletta numerata. L’aggiudicazione dei beni è fatta al miglior offerente, con apposita dichiarazione del Banditore che varrà quale accettazione dell’offerta, proposta dal partecipante all’asta. La paletta numerata dovrà essere restituita al personale al termine dell’asta.
  3. E’ facoltà del Direttore della vendita accettare offerte trasmesse per telefono o con altro mezzo. Queste offerte, se ritenute accettabili, verranno di volta in volta rese note in sala. Il Banditore ha facoltà di accettare sia le offerte del pubblico presente sia quelle di persone non presenti, purchè comunicate anteriormente all’asta in forma scritta attraverso commissioni d’acquisto. In caso di parità prevarrà l’offerta effettuata dalla persona presente in sala; nel caso giungessero, per telefono o con altro mezzo più offerte di pari importo per uno stesso lotto, verrà preferita quella pervenuta per prima, secondo quanto verrà insindacabilmente accertato dal Direttore della vendita.

    Offerte telefoniche

    Previo accordo con il nostro ufficio, per i lotti con basi d’asta uguali o superiori a euro 1000 Fidesarte potrà organizzare collegamenti telefonici durante l’asta. La richiesta dovrà essere effettuata utilizzando l’apposito modulo per offerte riportato sui cataloghi d’asta e disponibile al sito www.fidesarte.it. All’acquirente sarà ri- chiesto di confermare la Base d’asta e di comunicare il limite massimo dell’offerta, qualora ci fossero problemi di collegamento telefonico. Le richieste di partecipazione telefonica sono ritenute valide purchè vengano confermate per iscritto entro le 18 del giorno precedente l’asta e siano sufficientemente chiare e complete. Fidesarte si riserva il diritto di registrare le offerte telefoniche e non si assume, ad alcun titolo, qualsivoglia responsabilità nei confronti del richiedente in merito alla mancata effettuazione del collegamento.

    Offerte via internet in preasta

    E’ necessario inviare un documento di identità a mezzo mail, posta o fax e registrarsi al sito www.fidesarte.it dove si potrà scegliere un nome utente ed una password con la quale si potranno effettuare offerte sui lotti fino ad un’ora prima dell’inizio dell’asta. Una volta verificata la richiesta ed i documenti forniti, Fidesarte inoltrerà un mail di conferma al Cliente il quale potrà attivare il proprio account e partecipare all’asta.

    Offerte in diretta online
    Preregistrandosi al sito www.fidesarte.it è possibile seguire l’asta ed effettuare delle offerte in diretta online nella sezione Fidesarte Live.

  4. L’acquirente corrisponderà una commissione d’asta per ciascun lotto pari al 25% sul prezzo di aggiudicazione onnicomprensivo di diritti d’asta, IVA e quant’altro. Gli oggetti venduti dovranno essere pagati e ritirati entro e non oltre 7 giorni dall’aggiudicazione. La Fidesarte è autorizzata a non consegnare quanto aggiudicato se prima non si è provveduto al pagamento del prezzo e di ogni altro diritto o costo. Qualora l’aggiudicatario non provvederà varrà quanto previsto al punto 6.
  5. La Fidesarte potrà consentire che l’aggiudicatario versi solamente una caparra, pari al 20% del prezzo di aggiudicazione, oltre ai diritti, al compenso ed a quant’altro. In questa eventualità resta inteso che il saldo del prezzo dovrà essere corrisposto entro le 48 ore successive.
  6. In caso di inadempienza l’aggiudicatario sarà comunque tenuto a corrispondere alla Fidesarte una penale pari al 20% del prezzo di aggiudicazione, salvo il maggior danno. Nella ipotesi prevista dal punto 5 la Fidesarte è facoltizzata:
    - a recedere dalla vendita trattenendo la somma ricevuta a titolo di caparra;
    - a ritenere risolto il contratto,trattenendo a titolo di penale quanto versato per caparra, salvo il maggior danno.
  7. Qualora per una ragione qualsiasi l’acquirente non provveda a ritirare gli oggetti acquistati e pagati entro il termine indicato dall’Art. 4, sarà tenuto a corrispondere alla casa d’asta un diritto per la custodia e l’assicurazione, proporzionato al valore dell’oggetto. Tuttavia in caso di deperimento, danneggiamento o sottrazione del bene aggiudicato, che non sia stato ritirato nel termine di cui all’Art. 4, la Fidesarte è esonerata da ogni responsabilità nei confronti dell’Aggiudicatario per la custodia del bene e potrà depositare il bene presso terzi per conto e a spese dell’aggiuticatario o addebitare il costo di € 5 al giorno per magazzinaggio nei propri locali.
  8. Su espressa richiesta dell’Aggiudicatario, Fidesarte potrà organizzare, a spese e rischio dell’Aggiudicatario stesso, l’imballaggio, il trasporto e l’assicurazione del/i


    lotto/i previa comunicazione e accettazione scritta da parte dell’Aggiudicatario delle spese necessarie a tali fini.

  9. Al fine di consentire la visione e l’esame delle opere oggetto di vendita, queste verranno esposte prima dell’asta. Chiunque sia interessato potrà così prendere piena, completa ed attenta visione delle loro caratteristiche, del loro stato di conservazione, delle effettive dimensioni, delle loro qualità. Conseguentemente l’aggiudicatario non potrà contestare eventuali errori od inesattezze nelle indicazioni contenute nel catalogo d’asta o nelle note illustrative, o eventuali difformità fra l’immagine fotografica e quanto oggetto di esposizione e di  vendita, in definitiva la non corrispondenza (anche se relativa all’anno di esecuzione, ai riferimenti ad eventuali pubblicazioni dell’opera, alla tecnica di esecuzione ed al materiale su cui, o con cui, è realizzata) fra le caratteristiche indicate nel catalogo e quelle effettive dell’oggetto aggiudicato. Condition report sullo stato dei lotti - ad integrazione del le descrizioni contenute nel catalogo - sono disponibili su richiesta del Cliente. Per tanto - dopo l’aggiudicazione - Fidesarte non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali vizi relativi lo stato di conservazione, l’errata attribuzione, l’autenticità e la catalogazione degli oggetti.
  10. Le opere descritte nel presente catalogo sono esattamente attribuite entro i limiti indicati nelle singole schede. Ogni contestazione al riguardo dovrà pervenire entro 8 giorni dall’aggiudicazione, corredata dal parere di un esperto.

    Trascorso tale termine cessa ogni responsabilità della Fidesarte. Se il reclamo è fondato, la Fidesarte rimborserà la somma effettivamente pagata, con esclusione di ogni altra pretesa.

  11. Nè la Fidesarte, nè, per essa, i suoi dipendenti o addetti o collaboratori, sono responsabili per errori nella descrizione delle opere, nè della genuinità o autenticità delle stesse. Non viene fornita, pertanto al compratore-aggiudicatario, relativamente ai vizi sopra menzionati, alcuna garanzia implicita o esplicita relativamente ai lotti acquistati. La Casa d’Aste consegna all’acquirente, ove possibile e nei termini previsti dalle disposizioni vigenti, la documentazione che attesta l’autenticità e la provenienza delle opere. Gli attestati di autenticità sono predisposti e rilasciati dai soggetti comunemente riconosciuti ed accreditati sul mercato al momento del conferimento del mandato da parte del venditore. Eventuali cambiamenti dei soggetti accreditati o mutamenti di opinione in relazione all’autenticità o alla datazione o altri fattori che comportino un deprezzamento o una svalutazione delle opere non faranno insorgere alcun tipo di responsabilità in capo alla Casa d’Aste. In caso di contestazioni fondate e accettate da Fidesarte per oggetti falsificati ad arte, purchè la relativa comunicazione scritta pervenga alla Fidesarte entro 21 giorni dalla data della vendita, Fidesarte potrà a sua discrezione, annullare la vendita e rivelare all’Aggiudicatario che lo richieda il nome del Venditore, dandone preventiva comunicazione a quest’ultimo.
  12. La Fidesarte indicherà sia durante l’esposizione che durante l’asta gli eventuali oggetti notificati dallo Stato a norma della E. 1039, l’acquirente sarà tenuto ad osservare tutte le disposizioni legislative vigenti in materia.
  13. Le etichettature, i contrassegni e i bolli presenti sulle opere attestanti la proprietà delle opere vengono garantiti dalla Fidesarte come esistenti solamente fino al momento del ritiro dell’opera da parte dell’aggiudicatario.
  14. Le vendite effettuate da Fidesarte in virtù di rapporti di commissione stipulati con privati o con soggetti IVA, che operano nel regime, sono assoggettate al regime del margine, sancito dall’art. 40bis DL.41/95. Per tali vendite Fidesarte non applicherà nè IVA sui servizi resi al compratore, nè IVA sul prezzo di aggiudicazione.

    Le opere provenienti da soggetti IVA che abbiano già detratto l’imposta all’atto dell’acquisto o opere in temporanea importazione provenienti da paesi extracomunitari segnalati in catalogo con il simbolo * sono soggete al pagamento dell’IVA sull’intero valore (prezzo di aggiudicazione più diritti della Casa)

  15. Il pagamento di quanto aggiudicato all’asta, al netto dei diritti e delle spese, sarà inviato al mandante-venditore dopo 35 (trentacinque) giorni lavorativi dalla data della vendita, a condizione che l’acquirente abbia onorato l’obbligazione assunta al momento dell’aggiudicazione, e che non vi siano stati reclami o contestazioni inerenti i beni aggiudicati.
  16. Il diritto di seguito verrà posto a carico del Venditore ai sensi dell’Art. 152 della L. 22.4.1941 n. 633 come sostituito dall’Art. 10 del D. Lgs. 13.2.2006 n. 118.
  17. Tutti coloro che concorrono alla vendita accettano senz’altro il presente regolamento; se si renderanno aggiudicatari di un qualsiasi oggetto, assumeranno giuridicamente le responsabilità derivanti dall’avvenuto acquisto.
  18. Per qualunque contestazione è espressamente stabilita la competenza del Foro di Venezia.